innovazione! innovazione!

In una conversazione di qualche giorno fa sulle opportunità di aiuto alle imprese ho capito che l’enfasi esclusiva sull’innovazione (“ti do aiuto fiscale e contributivo se investi in innovazione per x percentuale del tuo fatturato”) quando cerchi di calibrare gli incentivi alla crescita non è sufficiente né auspicabile quando si cerca di modulare l’economia.

In Italia abbiamo migliaia di imprese che si occupano di produzioni tecnologicamente mature e nonostante ciò indispensabili come fornitori e partner di altre aziende che invece sono innovative perché inserite in contesti a grande crescita.

Però Azienda Innovatrice, che investe molto in R&D, progetta i suoi prodotti anche integrando  commodities e componenti forniti da Aziende Mature. E se “punisci” queste ultime per essere ciò che sono, stabili, costringi azienda Innovatrice a rivolgersi all’estero, in Cina, in India, e dopo qualche anno azienda Innovatrice troverà conveniente andarsene, perché le interazioni con le aziende di cui ha bisogno non avvengono più qui.

Così, aiutanto “solo chi innova” senza pensare al complesso del sistema produttivo svuota tutto, e recuperare diventa impossibile.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: