no, non ce lo meritiamo

No caro Sergio. Tutto questo:

– Società tribalizzata, persa in mille faide
– Sistema giudiziario quasi paralizzato
– Pressione fiscale tra le prime tre al mondo
– Intolleranza e violenza verso i diversi quotidiane
– Governo di incompetenti
– Mobilità sociale assente
– Istruzione e ricerca gestite con la logica del magazzino- Informazione televisiva di stampo totalitario
– un ministro dell’economia che ordina agli economici di accademia di STARE ZITTI PER DUE ANNI
– un primo ministro che denunica i giornali perché pongono domande
– una legge elettorale che istituzionalizza l’oligarchia

e un altro centinaio di porcherie che infestano ogni aspetto della nostra vita non le meritiamo, perché per quanto ci è stato possibile, non abbiamo contribuito a crearle

(falso idillio, squonk)

Advertisements

One Response to “no, non ce lo meritiamo”

  1. Squonk Says:

    Questione di punti di vista. Io credo che ciò che abbiamo, ciò che vediamo, ciò che viviamo dipenda sia dalle cose che facciamo sia da quelle che *non* facciamo. Siamo qui, insieme a tutti gli altri, non abitiamo un altro paese: not in my name è un concetto che vale solo fino a un certo punto, i gradi di responsabilità sono diversi ma non nell’ordine di bianco=innocente, nero=colpevole. Detto questo, il post intende altro, intende dire che purtroppo, basta scavare un po’ e lo scheletro nell’armadio vien fuori sempre e comunque. E questo è davvero deludente, almeno per me.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: