le contiamo, e non ci dimentichiamo

Le dichiarazioni del neo presidente della Camera dei Deputati sono peggio che scandalose. Il non sequitur, l’appicicare in modo strumentale una atrocità e una coglionaggine minacciosa, sono imperdonabili.

Dopo l’irrituale e leccapiedissimo salutino inaugurale al signore tedesco dallo sguardo luciferino che risiede in Vaticano, ecco glà la seconda stupidaggine del Nostro. Bollito (si prega di notare il vivace colorito di wurstel brulee), ma sempre indigesto, e chissà quante ne combinerà durante il mandato.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: