Dott.ssa Fritzenjammer  – Salve sig. AdRiX! In perfetto orario! Si accomodi pure sul divano.
Sig AdRiX – Buon pomeriggio dotteressa. Aaah. Sa che questo divano è più comodo di come lo ricordassi?
Dott.ssa F. – Mi fa piacere. Iniziamo subito, e stavolta ripartiamo dal suo senso di disagio della seduta scorsa…
Sig. A. – Ma no, oramai è passato. Piuttosto le volevo confidare di una voglia smodata e incontrollabile che mi ha preso questi giorni. E’ davvero insopprimibile, ma non so come soddisfarla.
Dott.ssa F. – Bene, me ne parli. Di cosa si tratta? Un cibo ricercato e raro? Di una voglia erotica inconfessabile? Magari una pulsione all’acquisto ultratecnologico compulsivo, spesso colpisce gli ingegneri come lei in maniera estremamente virulenta.
Sig. A. – E’ davvero difficile riuscire a dirlo. Ho un desiderio primordiale, potentissimo di… decenza.

Advertisements

7 Responses to “”

  1. PlacidaSignora Says:

    Anch’io.
    Prenota dalla Dottssa anche per me (le accetterà le sedute in coppia? ;-*)

  2. kaosct Says:

    O tempora, o mores in versione moderna?

  3. aquatarkus Says:

    Sta parlando del tanga leopardato della Dott.ssa?

  4. Effe Says:

    degenza
    io credo abbia bisogno di una degenza

  5. sphera Says:

    Ci sono opportune terapie: basta che si guardi intorno e vedrà che funzionano perfettamente.

  6. caporaleReyes Says:

    ti sei addormentato sul lettino?

  7. AdRiX Says:

    Non ho tempo, in questo periodo il galòp di Placida è una passeggiata leeeenta al confronto del mio trafelamento.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: